TERMINI e DEFINIZIONI

rev. 16/06/2016

1 – Premessa

Per i termini e le definizioni che seguono si fa riferimento al “Regolamento per l’aggiornamento della competenza professionale” (pubblicato nel Bollettino Ufficiale del Ministero della Giustizia), al “Regolamento Generale per la Certificazione CERT’ing” e alle “Condizioni Generali per la Certificazione CERT’ing”.

Per tutte le altre definizioni si rinvia alle definizioni riportate nella norma UNI CEI EN ISO/IEC 17024 (versione corrente) “Requisiti generali per gli organismi che operano nella certificazione del personale”.

2 – Termini e definizioni

Area di specializzazione

Elemento secondario di classificazione secondo il repertorio delle qualificazioni professionali che rappresenta le categorie secondo cui si articolano i comparti.

Candidato

Ingegnere iscritto all’Albo che richiede la certificazione volontaria.

Certificato:

Il documento rilasciato dall’Ordine territoriale all’ingegnere che attesta il riconoscimento del processo della certificazione acquisita, di primo o di secondo livello, in un determinato comparto e/o area di specializzazione.

Certificazione

Delibera rilasciata dall’Ordine territoriale al candidato, che attesta il riconoscimento del possesso della competenza acquisita, di primo o di secondo livello, in un determinato comparto e/o area di specializzazione (cfr: certificato)

Comitato di Controllo

E’ composto da un minimo di 3 a un massimo di 5 ingegneri nominati dall’Ordine territoriale. Il Comitato svolge funzioni di controllo sulle procedure di certificazione applicate dal gruppo di valutazione e dal Coordinatore; rilascia parere al Consiglio dell’Ordine in caso di contenzioso sulla concessione del certificato; effettua la “calibration” tra i gruppi di valutazione ed interviene nel modificare l’estensione dello stesso per uniformare gli approcci e le definizioni.

Comitato Tecnico di Certificazione

Organo dell’Agenzia Nazionale responsabile dello sviluppo e mantenimento dello schema di certificazione, e che si pronuncia in appello su Reclami, Ricorsi e Contenziosi.

Comparto

Elemento principale di classificazione secondo il repertorio delle qualificazioni professionali che rappresenta le categorie secondo cui si articolano i settori di attività.

Competenza

Capacità di assunzione personale di responsabilità in un comparto e/o area di specializzazione, grazie alle conoscenze disciplinari unite all’esperienza acquisita sul campo nello svolgimento della professione.

Coordinatore

È la figura chiave del processo di certificazione, del quale sa cogliere le sfumature allo scopo di indirizzare, consigliare e risolvere i dubbi degli Iscritti, ma anche per scegliere opportunamente i Valutatori e per interagire correttamente con il Comitato di Controllo e con l’Agenzia Nazionale di Certificazione. Ogni Ordine deve nominare un proprio coordinatore. Qualora la certificazione avvenga attraverso un Organismo di Gestione formato da più ordini, ogni singolo Ordine dovrà nominare il proprio coordinatore e l’organismo di Gestione nominerà un super-coordinatore che potrà essere uno dei coordinatori prima nominati (primus inter pares) o una persona individuata appositamente per il ruolo. Il Super coordinatore si interfaccia con l’Agenzia Nazionale e coordina il lavoro all’interno dell’Organismo di Gestione in accordo con gli altri coordinatori.

Elenchi

Liste degli ingegneri certificati, suddivise per settori, comparto e aree di specializzazione di competenza.

Esperto valutatore

Persona chiamata a far parte di un gruppo di valutazione (cfr: Valutatore).

Estensione

L’estensione rappresenta la descrizione della specializzazione che l’ingegnere desidera vedere riconosciuta dall’Ordine, al termine del processo di certificazione, non presente nel repertorio oi vigore. I termini che compongono l’estensione appartengono ad un lessico della certificazione che l’Agenzia CERT’ing mantiene aggiornato nel tempo.

Gruppo di valutazione

Gruppo di esperti preposto all’accertamento delle competenze delle quali i candidati richiedono la certificazione. Il gruppo di valutazione è composto da 3 ingegneri di cui almeno uno esperto nel comparto /settore in cui si richiede la certificazione. In casi particolari il Coordinatore può proporre che della terna faccia parte un esperto non iscritto all’Ordine degli ingegneri, sentito il Comitato di Controllo.

Organismo di Gestione:

Organizzazione istituita dall’Ordine territoriale o da raggruppamenti di Ordini (per es. Consulte, Federazioni regionali etc.) al fine di gestire operativamente il processo della certificazione.

Regolamento

Documento di riferimento per la certificazione che descrive i requisiti minimi di accesso alla valutazione, le modalità di svolgimento e i criteri di valutazione del candidato.

Repertorio delle qualificazioni professionali

Elenco dei comporti e delle aree di specializzazioni, suddiviso nei tre settori di attività (civile e ambientale, industriale, dell’informazione) in cui l’ingegnere può chiedere la certificazione. L’elenco delle aree di specializzazione elencate ha carattere indicativo e non vincolante, e deve essere inteso quale elemento utile alla migliore definizione dei contenuti del singolo comparto nel caso della certificazione di secondo livello. Lo stesso elenco deve essere oggetto di revisione e di aggiornamento periodico, in un’ottica di miglioramento continuo e di raccordo con altre qualificazioni che confluiscono nel repertorio nazionale di cui al Capo III del D. Lgs. n. 13/2013.

Settore (di attività)

Uno dei 3 settori dell’Albo degli Ingegneri (civile ambientale, industriale, dell’informazione), secondo il D.P.R. n. 328/2001 e secondo cui è organizzato il repertorio delle qualificazioni professionali.

Valutatore

Ingegnere iscritto all’Ordine e certificato Cert’ing. È un ingegnere che ha maturato la fiducia dell’Ordine e che, oltre alle proprie materie, deve conoscere bene l’Ordine – le sue finalità e il rapporto con gli Iscritti- oltre che naturalmente il progetto Cert’ing. Deve possedere capacità relazionali, attitudine al lavoro di gruppo e buon senso.

Verifica:

Processo di accertamento e riconoscimento del possesso, da parte del richiedente, della competenza professionale acquisita in un determinato comparto.